La Cooperazione internazionale allo sviluppo costruire sull’esperienza. Presentazione

Main Article Content

Marco Bassi Bruno Riccio

Abstract

La propensione per lo studio delle specificità culturali ha fatto dell’antropologia una delle discipline direttamente interessate ai processi di mutamento pianificato. L’attenzione per la cooperazione internazionale allo sviluppo e alle sue ricadute professionali è stata ben presente nell’antropologia italiana e all’interno dei convegni SIAA, ma il dibattito in seno all’associazione è rimasto per il momento sottodimensionato rispetto a un altro ambito di grande interesse pubblico, la migrazione dai paesi affetti da conflitti e povertà verso l’Europa e al ruolo che gli antropologi possono svolgere nelle politiche di accoglienza.

Article Details

How to Cite
BASSI, Marco; RICCIO, Bruno. La Cooperazione internazionale allo sviluppo. Antropologia Pubblica, [S.l.], v. 4, n. 1, p. 3 - 6, dec. 2018. ISSN 2531-8799. Available at: <https://riviste-clueb.online/index.php/anpub/article/view/124>. Date accessed: 25 mar. 2019. doi: http://dx.doi.org/10.1473/anpub.v4i1.124.
Section
La cooperazione internazionale allo sviluppo. Costruire sull’esperienza a cura di Marco Bassi e Bruno Riccio